ANDOS odv Comitato Verona

Associazione Nazionale Donne Operate al Seno

OTTOBRE in ROSA 2020


Quest’anno ANDOS ha proposto un ricco piatto di argomenti trattando come

difendere il proprio seno, le nuove frontiere della chirurgia senologica e della

ricostruzione mammaria, per poi passare all’aspetto psicologico Donna, Moglie, Mamma: il supporto psicologico dopo la diagnosi di tumore al seno, riservando un occhio di riguardo ad Osteoporosi ed Alimentazione nonché allo Screening.

Un mese carico di attività: serate informative con i medici, illuminazione in rosa dei vari monumenti, allestimento di gazebo per dare informazioni e raccogliere adesioni per gli esami senologici. Le donne che si sono avvicinate, a vario titolo, sono state tantissime, sono state fatte n° 65 prenotazioni per mammografie, nei vari ospedali di Verona e provincia.

Al nostro fianco anche quest’anno abbiamo coinvolto Federfarmaverona che ha distribuito nelle 250 farmacie di Verona e provincia la locandina dell’Arena in Rosa ed i nastrini rosa per promuovere la manifestazione.

Un quadro informativo completo per informare le donne su argomenti più specifici trasmettendo un messaggio chiaro con quale vogliamo ribadire che

NON SIETE SOLE

Se a questo aggiungiamo le giuste informazioni mediche, l’attenzione per i corretti stili di vita ed infine i test specifici, riusciremo a fare una vera prevenzione, così la diagnosi precoce diventa l’arma più efficace per combattere il tumore al seno.

Oggi infatti abbiamo a disposizione una serie di strumenti per tenere sotto controllo la nostra salute e, nel caso, per intervenire tempestivamente.

Quest’anno ANDOS ha proposto un ricco piatto di argomenti trattando le nuove frontiere della chirurgia senologica della ricostruzione mammaria, per poi passare all’aspetto psicologico Donna, Moglie, Mamma: il supporto psicologico dopo la diagnosi di tumore al seno, riservando un occhio di riguardo ad Osteoporosi ed Alimentazione nonché allo Screening .

Un mese carico di attività: serate informative con i medici, illuminazione in rosa dei vari monumenti, allestimento di gazebo per dare informazioni e raccogliere adesioni per gli esami senologici.

Le donne che si sono avvicinate, a vario titolo, sono state tantissime, sono state fatte più di ottanta prenotazioni per mammografie nei vari ospedali di Verona e provincia.

Al nostro fianco anche quest’anno abbiamo coinvolto Federfarmaverona che ha distribuito nelle 250 farmacie di Verona e provincia la locandina dell’Arena in Rosa per promuovere la manifestazione.

Un quadro informativo completo per informare le donne su argomenti più specifici trasmettendo un messaggio chiaro con quale vogliamo ribadire che

NON SIETE SOLE

Se a questo aggiungiamo le giuste informazioni mediche, l’attenzione per i corretti stili di vita ed infine i test specifici, riusciremo a fare una vera prevenzione, così la diagnosi precoce diventa l’arma più efficace per combattere il tumore al seno.

Oggi infatti abbiamo a disposizione una serie di strumenti per tenere sotto controllo la nostra salute e, nel caso, per intervenire tempestivamente.

E' proprio sul tema della prevenzione e diagnosi precoce che ANDOS ha focalizzato tutta la sua attività nel mese di ottobre. Come ogni anno è stato un mese ricco di eventi: serate informative con i medici, illuminazione in rosa dei vari monumenti, allestimento di gazebo per dare informazioni e raccogliere adesioni per gli esami senologici. Le donne che si sono avvicinate, a vario titolo, sono state tantissime; abbiamo prenotato circa 70 esami senologici negli ospedali di Verona e provincia.

Anche quest’anno ci ha affiancato nelle nostre attività “Federfarmaverona” che ha distribuito nelle 250 farmacie di Verona e provincia la locandina dell’Arena in Rosa per promuovere la manifestazione ed il nostro messaggio.

Il messaggio che abbiamo voluto trasmettere nei nostri incontri è stato quello di “avere più attenzione alle piccole variazioni del nostro corpo” anche attraverso le giuste informazioni mediche, l’attenzione per i corretti stili di vita ed infine gli esami senologici. Solo così riusciremo a fare una vera prevenzione e diagnosi precoce, arma più efficace per combattere il tumore al seno.

Oggi infatti abbiamo a disposizione una serie di strumenti per tenere sotto controllo la nostra salute e, nel caso, poter intervenire tempestivamente.

È proprio sul tema della prevenzione e diagnosi precoce che ANDOS ha focalizzato tutta la sua attività nel mese di ottobre. È stato un mese ricco di attività: serate informative con i medici, illuminazione in rosa dei vari monumenti, allestimento di gazebo per dare informazioni e raccogliere adesioni per gli esami senologici. Le donne che si sono avvicinate, a vario titolo, sono state tantissime, sono state fatte un centinaio di prenotazioni per mammografie nei vari spedali di Verona e provincia. Quest’anno, per la prima volta, abbiamo coinvolto Federfarmaverona che ha distribuito nelle 223 farmacie di Verona e provincia la locandina dell’Arena in Rosa per promuovere la manifestazione che concludeva questa nostra maratona di eventi. Il messaggio che abbiamo fatto passare attraverso la nostra attività è stato questo: siamo abituate ad ascoltare il nostro corpo? Lo conosciamo? Lo percepiamo? Cogliamo anche i segnali minimi che ci provengono da esso e spesso siamo in grado di sentire immediatamente se c’è “qualcosa che non va? qualcosa di diverso o un piccolo allarme?” Da qui alla prevenzione il passo è breve, la diagnosi precoce è l’arma più efficace per combattere il tumore al seno. Oggi infatti abbiamo a disposizione una serie di strumenti per tenere sotto controllo la nostra salute e, nel caso, per intervenire tempestivamente. Sono molti i fattori che ci permettono una prevenzione efficace le informazioni mediche, l’attenzione per i corretti stili di vita ed infine i test specifici, per questo motivo la nostra consapevolezza e l’attenzione ai segnali del nostro corpo è così determinante.

Arrivederci al prossimo anno, con l’impegno di fare ancora meglio.

Rugola zo da sti scalini

una ventada de aria Rosa

e noialtre, come butini,

la ciapemo ferme in posa.

L’è n’arieta calda calda

la ne cambia un pò l’umor

l’è un tepor che ne riscalda

che a la vita dà vigor.

Così torna la speransa:

l’à cambiado de color

se un scalin l’è za calcosa par noialtre superar

Scalinada tuta Rosa

l’è lì pronta da scalar

I l’a vestia de rosa,

l’Arena , stasera,

dobada de lustrini

l’è tuta un slusegar,

par che la rida

l’Arena, stasera

e’l so soriso caldo

te’l senti ne l’aria,

l’è ‘n augurio de speransa

che se alsa verso ‘l ciel,

dopo, ghe pensarà el vento

portarlo pa ‘el mondo

Stasera da la Tor

no sbrissia zo aqua

che bagna, che core, che và

ma solo i segreti

che le done le gà.

Al scuro, nel silensio

te senti besbeiar

speremo, cissà

doman se vedarà.

Ma quando la Tor

la se farà Rosa

e la strada se iluminarà

in noialtre cambiarà calcosa

deventaremo aqua, aqua Rosa

aqua che core, che lava tutti i “cissà”

e che gnissun mai fermarà.

Grazie per le poesie alla nostra socia e amica Elvira Venturi Zoccatelli

Per l’Andos di Verona - l’Ottobre Rosa 2015 - è stato veramente un mese pieno di appuntamenti in città e provincia dove le nostre parole chiave sono state: “Informazione”, “Prevenzione e Diagnosi Precoce”, “Non abbassare mai la guardia”, “Non arrendersi mai”. Il nostro grazie va alla Commissione Scientifica per il supporto dato nelle serate di informazione proposte alla popolazione veronese, alle volontarie Andos per la grande mole di lavoro svolto, alle autorità di Verona e provincia, all’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, all’azienda ULSS 20 e ad AGSM.

Il nostro obiettivo era quello di avvicinare più donne possibili agli esami senologici; obiettivo che abbiamo raggiunto occupando tutti i posti messi a disposizione, dagli ospedali di Verona e provincia. Abbiamo distribuito materiale informativo, donato ciclamini e palloncini rosa, partecipato a varie trasmissioni televisive per parlare di prevenzione e diagnosi precoce.

Siamo state presenti in molti paesi: Colognola ai Colli, Villafranca di Verona, Oppeano, Mozzecane e naturalmente la città di Verona.

La chiusura del mese di ottobre, come sempre, è avvenuta nella nostra città, nella stupenda piazza Bra dove l’Arena si è illuminata di Rosa e dove, anche quest’anno, ci ha viste protagoniste con tutte le autorità. La meravigliosa atmosfera creata dal Gruppo Ritmico Corale “Chorus”, proprio nel salotto di Verona, ha reso magica la serata e la partecipazione della gente è stata altissima.

Vi proponiamo alcune immagini degli eventi.

Arrivederci al prossimo anno, con l’impegno di fare ancora meglio.